ASCENSIONE DEL SIGNORE

Celebriamo la solennità dell’Ascensione del Signore, compimento del mistero di Cristo.

Gesù, il figlio di Dio, ha assunto la nostra natura umana, si è fatto uno di noi, eccetto il peccato, per strapparci proprio dal dominio del peccato; è morto per distruggere nella sua carne il documento della nostra condanna; è risorto da morte per darci una vita nuova, ci ha riaperto la porta della piena comunione con il Padre.

E’ tornato al Padre, portando con sé la nostra umanità salva e rinnovata, Un ritorno che non è distacco, non è orfanezza, ma pienezza di comunione e di vita.

Abbiamo …

if ( is_home() || is_category()||is_archive()){ the_excerpt(‘‘); }else{ } // end of if statements

VI Domenica di Pasqua

Stiamo vivendo questa Pasqua in tempo di pandemia con la difficoltà di incontrarci per esprimere la nostra gioia e vivere insieme il grande memoriale della Pasqua che raccoglie in uno tutta la Comunità.
La celebrazione di questa sesta domenica di Pasqua chiude lentamente questo triste periodo e ci proietta ad una graduale apertura di possibilità nuove.
Non si tratta semplicemente di ritornare, con le debite precauzioni, alle abituali celebrazioni, ma di vivere con rinnovato impegno il mistero della morte e risurrezione di Gesù che è la nostra Pasqua.
La liturgia, che in questo tempo pasquale ci ha guidati, prendendoci per …

if ( is_home() || is_category()||is_archive()){ the_excerpt(‘‘); }else{ } // end of if statements

V DOMENICA DI PASQUA

V DOMENICA DI PASQUA 10 MAGGIO 2020

La scorsa domenica la liturgia ci ha introdotti a vivere l’esperienza pasquale riconoscendo in Gesù il Pastore vero dell’uomo rinnovato nella sua Morte e Risurrezione.
“Eravate erranti come pecore, ma ora siete stati ricondotti al pastore e custode delle vostre anime” (1Pt.2, 25), così ci ha ricordato l’Apostolo Pietro.
Il peccato ci aveva dispersi; era stata la divisione, il ritrovarci gli uni contro gli altri, l’egoismo e la superbia la causa della nostra debolezza per cui eravamo divenuti preda facile di lupi rapaci.
La mancanza del Pastore, della guida, della difesa, della luce, …

if ( is_home() || is_category()||is_archive()){ the_excerpt(‘‘); }else{ } // end of if statements

IV domenica di Pasqua

Questa quarta domenica di Pasqua è caratterizzata dalla similitudine del Pastore.
Siamo passati dallo stupore della mattina del giorno dopo il sabato, quando le donne sconvolte hanno trovato che il sepolcro era aperto e non custodiva il cadavere del Crocifisso morto che loro cercavano, ed hanno incontrato il Risorto, all’esperienza di “stare con il Risorto in mezzo”, nella casa dove i discepoli sono rinchiusi per la paura, fino al riconoscimento ad Emmaus nello “spezzare il pane” dopo un lungo cammino fatto accanto a Lui nell’ascolto della spiegazione delle Scritture, ma con ancora l’incapacità di riconoscerlo.
Oggi riconosciamo Gesù, l’Agnello immolato …

if ( is_home() || is_category()||is_archive()){ the_excerpt(‘‘); }else{ } // end of if statements

Terza domenica di Pasqua

Tutta la liturgia di questa terza domenica di Pasqua è un canto ed un invito alla gioia per l’evento che stiamo vivendo: la Pasqua del Signore Gesù.
Una esperienza gioiosa che ha il suo fondamento nella fede: la tomba non conserva più un morto, ma risplende della luce del Risorto.
Un annunzio che è la dichiarazione della forza del peccato e della potenza di Dio: “ Voi l’avete crocifisso,… Dio lo ha risuscitato”.
E’ questo l’annunzio di Pietro con gli Undici; è l’annuncio della Chiesa nel tempo fino al ritorno del Signore Gesù.
La colpa ha provocato la morte, l’Amore …

if ( is_home() || is_category()||is_archive()){ the_excerpt(‘‘); }else{ } // end of if statements

II Domenica di Pasqua

Carissimi,
abbiamo vissuto questa settimana di Pasqua come il “grande giorno”.
E’ bello che la Chiesa ogni anno viva questo prolungarsi della gioia pasquale per otto giorni, come un solo giorno, perché ci fa così intravedere e pregustare “il giorno senza tramonto”, l’ottavo giorno, quando ci sarà donata la gioia senza fine, quella di poter raggiungere in Dio la pienezza della vita, che nel battesimo ci è data in germe.
La liturgia di oggi si apre con l’invito ad “entrare nella gioia e nella gloria”, rendendo grazie a Dio che ci ha chiamato al regno dei cieli; la “colletta” ci …

if ( is_home() || is_category()||is_archive()){ the_excerpt(‘‘); }else{ } // end of if statements

Messaggio Pasquale

Carissimi,
Siamo giunti al grande giorno.
E’ il giorno della vittoria di Gesù che con il sacrificio della Croce ha distrutto nel suo corpo il nostro peccato, ha pagato il prezzo del nostro riscatto e ci ha messi nella condizione di libertà.
Ora è il Risorto, la morte non ha più potere su di Lui.
Il peccato non ha più potere su di noi, per le sue piaghe noi siamo guariti.
E’ la Pasqua del Signore Gesù e la nostra Pasqua in lui.
In Cristo anche noi, nel battesimo, siamo passati dalla morte alla vita, dal peccato che è rifiuto …

if ( is_home() || is_category()||is_archive()){ the_excerpt(‘‘); }else{ } // end of if statements